Nella primavera del 1788 il re Ferdinando IV di Borbone manda Jakob Philipp Hackert in Puglia per ritrarre in dipinti e disegni tutti i porti.
Il viaggio da Manfredonia a Taranto dura più di tre mesi, durante i quali l’artista appronta il materiale occorrente per poter poi ritrarre, una volta rientrato a Napoli, tutti i porti delle tre estreme province orientali del Regno di Napoli: Capitanata, Terra di Bari e Terra d’Otranto.
Al rientro dai sopralluoghi il pittore inizia a riprodurre su tele di grandi dimensioni i porti di Taranto e di Brindisi nel 1789, prosegue con i porti di Gallipoli, Manfredonia, Barletta, Bisceglie e Santo Stefano di Monopoli nel 1790, esegue nel 1791 il porto di Trani ed infine chiude la serie nel 1792 con il porto di Otranto.
In the spring of 1788, the King Ferdinand IV of Bourbon sent Jakob Philipp Hackert to Apulia in order to portray in paintings and drawings all its ports. The trip from Manfredonia to Taranto lasted more than three months. During this time the artist prepared the necessary material to be able to portray once back in Naples, all the ports of the three extreme eastern provinces of the kingdom of Naples: Capitanata, Terra di Bari, and Terra di Otranto. On the return from his surveys, the painter began to reproduce on large-sized canvases the ports of Taranto and Brindisi, in 1789; then continued with the ports of Gallipoli, Manfredonia, Barletta, Bisceglie and Santo Stefano di Monopoli, in 1790; in 1791 he painted the port of Trani and, lastly, he closed the series with the port of Otranto, in 1792.

 

 

NOVE CAPOLAVORI DELLA PITTURA SETTECENTESCA IN MOSTRA NELLA SALA ENNAGONALE

Nine masterpieces of 18th-century painting hosted in the Nine-Sides Hall

 

Gallipoli 1790
Bisceglie 1790
Brindisi 1789
Barletta 1790
Manfredonia 1790
Otranto 1792
Santo Stefano di Monopoli 1790
Trani 1791
Taranto 1789